Pets 2 – Vita da animali

Pets 2 – Vita da animali è un film di genere animazione, avventura, commedia del 2019, diretto da Chris Renaud, con Alessandro Cattelan e Laura Chiatti. Uscita al cinema il 06 giugno 2019. Durata 92 minuti. Distribuito da Universal Pictures.

[x]

Pets 2 – Vita da animali, decimo film d’animazione della Illumination, è il sequel della commedia campione d’incassi del 2016.
Questo nuovo capitolo esplora le vite e le emozioni dei nostri animali domestici, il profondo legame che hanno con le famiglie che li amano, e risponde alla domanda che incuriosisce da sempre chi ha un animale domestico: cosa fanno veramente i loro cuccioli quando rimangono soli in casa?

Max il Terrier (voce italiana di Alessandro Cattelan) si trova di fronte ad importanti cambiamenti di vita. La sua padrona (Ellie Kemper) ora è sposata e ha un bambino, Liam.
Max è talmente preoccupato di proteggere il piccolo che sviluppa un tic nervoso. Durante un viaggio di famiglia in una fattoria, Max e il meticcio Duke (voce italiana di Lillo) incontrano delle mucche intolleranti verso i cani, delle volpi ostili e un tacchino spaventoso, che non fanno altro che aumentare l’ansia di Max. Fortunatamente, Max riceve qualche consiglio dall’esperto cane da fattoria Rooster (voce originale di Harrison Ford), che lo spinge a liberarsi delle sue nevrosi, a trovare una pace interiore e a dare a Liam un po’ più di libertà.
Nel frattempo, mentre il suo padrone è assente, l’impavida Pomerania Gidget (voce italiana di Laura Chiatti) cerca di portare in salvo il giochino preferito di Max da un appartamento pieno di gatti, con l’aiuto dalla sua amica felina Chloe, che ha scoperto le gioie dell’erba gatta.

E l’adorabile quanto folle coniglio Nevosetto (voce italiana di Francesco Mandelli) ha dei deliri di onnipotenza pensando di essere un vero supereroe da quando la sua proprietaria Molly inizia a vestirlo con un costume da supereroe. Ma quando Daisy, un’intrepida Shih Tzu, chiede l’aiuto di Nevosetto per una missione pericolosa, dovrà raccogliere il coraggio di diventare l’eroe che ha solo fatto finta di essere. Riusciranno Max, Nevosetto, Gidget e il resto della banda a trovare il coraggio per affrontare le loro più grandi paure?

Il primo Pets (2016), costato 75 milioni di dollari, ne ha portati a casa ben 875, confermando l’efficacia della strategia targata Illumination Entertainment, l’azienda di Chris Meledandri: costi sotto controllo, concentrazione su caratterizzazione comica dei personaggi, nessuna ricerca estetica particolare, professionalità corretta e affidabile dagli studi francesi Illumination MacGuff per quanto riguarda grafica e animazione.
Pets 2 – Vita da animali, decimo film della casa e suo primo sequel dopo la saga di Cattivissimo Me, mira a riconfermare questa politica, con una struttura narrativa libera che seguirà fondamentalmente tre vicende parallele (Max, Nevosetto e Gidget), sulla falsariga della sceneggiatura di Cattivissimo Me 3. Questo tipo di cartoon vive sempre delle performance di talent rinomati: nella versione italiana sono riconfermati Alessandro Cattelan per Max, Laura Chiatti per Gidget, Francesco Mandelli per Nevosetto e Lillo per Duke. La versione originale sostituisce Louis CK per Max con Patton Oswalt (dopo gli scandali che hanno travolto il primo), ma introduce Harrison Ford come doppiatore del ruvido cane di campagna Rooster. E’ la prima volta che Harrison accetta di dare la voce a un personaggio animato, un tipo di esibizione che ancora mancava nella sua carriera.
Dirige il film Chris Renaud, quasi identificato con l’Illumination, dato che ha diretto o codiretto Cattivissimo Me (2010), Lorax (2012), Cattivissimo me 2 (2013) e appunto il precedente Pets. La sceneggiatura invece è firmata dal solo Brian Lynch, coautore del copione del primo atto.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:



Tipo Server Qualità Lingua Aggiunto
Streaming openload.coHDITARECENTE
Streaming wstreamHDITARECENTE
Streaming nitroflareHDITARECENTE
Streaming uploadgigHDITARECENTE

Lascia un commento