Potrebbe interessarti

I fratelli neri (film)

I fratelli neri (film)

I fratelli neri (Die schwarzen Brüder) è un film del 2013 diretto da Xavier Koller, basato sull'omonimo romanzo di Lisa Tetzner e Kurt Held.Intorno ...

GUARDA ADESSO GRATIS
The Trail of Sand

The Trail of Sand

The Trail of Sand è un cortometraggio muto del 1911 diretto da Bert Haldane.Un operaio deruba un caporeparto....

GUARDA ADESSO GRATIS
Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni

Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni

Dieci anni dopo gli eventi di Episodio I, Padme Amidala da Regina di Naboo è divenuta Senatrice della Repubblica. I Jedi Obi-wan Kenobi e Anakin Skyw...

GUARDA ADESSO GRATIS
Hamlet (film 1955)

Hamlet (film 1955)

Hamlet è un film del 1955 diretto da Alf Sjöberg....

GUARDA ADESSO GRATIS
The Hidden Witness (film 1913)

The Hidden Witness (film 1913)

The Hidden Witness è un cortometraggio muto del 1913 diretto da Robert G. Vignola. Prodotto dalla Kalem e distributio dalla General Film Company, ave...

GUARDA ADESSO GRATIS
Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello

La grande saga tolkeniana ha finalmente raggiunto il grande pubblico. C'era stato in passato un film d'animazione che aveva deluso gli appassionati. M...

GUARDA ADESSO GRATIS
Grist to the Mill

Grist to the Mill

Grist to the Mill è un cortometraggio muto del 1913. Il nome del regista non viene riportato nei crediti....

GUARDA ADESSO GRATIS
The Governor's Daughter (film 1909)

The Governor's Daughter (film 1909)

The Governor's Daughter è un cortometraggio muto del 1909 diretto da Sidney Olcott....

GUARDA ADESSO GRATIS
L'avversario (film)

L'avversario (film)

L'avversario (L'adversaire) è un film del 2002 diretto da Nicole Garcia, tratto dall'omonimo romanzo di Emmanuel Carrère, presentato in concorso al ...

GUARDA ADESSO GRATIS
A muso duro (film)

A muso duro (film)

A muso duro (Mr. Majestyk) è un film del 1974 diretto da Richard Fleischer, con Charles Bronson, Al Lettieri e Linda Cristal.Vince Majestyk, veterano...

GUARDA ADESSO GRATIS

Il Casanova di Federico Fellini (1976) Film streaming ITA HD/4K download GRATIS Alta Definizione

Locandina di Il Casanova di Federico Fellini
Regia

Federico Fellini

Genere

grottesco, drammatico, storico, fantastico, biografico

Interpreti e personaggi

Donald SutherlandGiacomo Casanova
Tina AumontHenriette
Reggie NalderFaulkircher
Dudley Suttonduca di Wuertemberg
John Karlsenlord Talou
Luigi Zerbinatipapa
Mary Marquetmadre di Casanova
Cicely Brownemarchesa Durfé
Carmen Scarpittasignora Charpillon
Clara AlgrantiMarcolina
Daniela GattiGiselda
Margareth Clémentisuor Maddalena
Olimpia CarlisiIsabella
Silvana Fusacchiasorella di Isabella
Chesty MorganBarberina
Leda Lojodicebambola meccanica
Sandy AllenAngelina, la gigantessa
Clarissa Mary RollAnnamaria
Daniel Emilfork-BerensteinDu Bois
Hans van de Hoekprincipe Del Brando
Mario Cencellidottor Moebius

Trailer di Il Casanova di Federico Fellini (1976) Film streaming ITA HD/4K download GRATIS Alta Definizione

Trama di Il Casanova di Federico Fellini (1976) Film streaming ITA HD/4K download GRATIS Alta Definizione




È appunto la vita di Casanova secondo Fellini. La fuga dal carcere dei Piombi, i suoi tentativi arrivistici, le sue storie di sesso, le amicizie importanti (e deludenti per lui), la decadenza squallida. Un film che ha fatto molto discutere. 
Giacomo Casanova, il celebre seduttore veneziano, viene rinchiuso nel carcere dei Piombi, dal quale riesce a evadere dopo una rocambolesca fuga. Uomo orgoglioso e con velleità letterarie, Casanova intraprende un viaggio in diverse città italiane e straniere, ma in ogni occasione deve fare i conti con la propria fama di grande amatore e con l'irresistibile attrazione che tutte le donne provano per lui. Federico Fellini, reduce dal grande successo di Amarcord, si confronta con il mito di uno degli uomini più celebri del XVIII secolo: Giacomo Casonova, il leggendario seduttore veneziano noto in tutto il mondo per le sue innumerevoli imprese erotiche. Il Casanova di Federico Fellini, sceneggiato dal regista insieme a Bernardino Zapponi, ci offre un ritratto assolutamente inedito di tale personaggio, interpretato nel film da un irriconoscibile Donald Sutherland (con la voce italiana di Gigi Proietti), partendo dal momento della sua fuga dai Piombi per proseguire poi con una serie di episodi autonomi vissuti da Casanova in varie città d'Europa. Sullo scenario di un Settecento caratterizzato da una fatiscente opulenza (e ricostruito interamente a Cinecittà da Danilo Donati), Fellini presenta il suo Casanova come un personaggio mediocre e solitario, prigioniero suo malgrado della propria reputazione di seduttore, che lo accompagna dovunque egli si rechi. Dalle vicissitudini del protagonista viene fuori un'immagine amara e impietosa della società dell'epoca, che Fellini descrive con un tono di caustica irrisione, puntando lo sguardo sull'inevitabile decadenza di un mondo dominato dal caos. E così, al di là di un Eros privato di qualunque sfumatura di poesia o romanticismo, tutto il film è immerso in un'atmosfera inesorabilmente funerea, in cui perfino i banchetti e le orge della corte romana (non dissimili da quelli già rappresentati in Fellini Satyricon) appaiono come inconfondibili segnali di disfacimento e di morte. Ma Il Casanova di Federico Fellini è anche l'inquietante esplorazione di una galleria femminile dai connotati bizzarri o mostruosi, in cui lo stile visionario e grottesco del regista trova una perfetta possibilità di espressione: basti pensare alla sequenza onirica finale, in cui Casanova si riduce a fare l'amore con un automa (dopo aver avuto a che fare, nel corso del film, con donne giganti, vecchie o deformi). Di efficace ironia la colonna sonora di Nino Rota, fedele collaboratore di Fellini. Premio Oscar per i sontuosi costumi di Danilo Donati.
Liberamente ispirato alle Memorie (1791-98) di Giacomo Casanova. Per la prima volta il riminese esce dal suo terreno preferito di gioco per cimentarsi con l'Europa attraverso un personaggio del Settecento, emblematicamente proiettato sull'oggi e, riducendolo alla sua dimensione erotica, ne fa un Don Giovanni cialtrone, disperato, ossessionato, teatralissimo, sottaniere forsennato, atleta del sesso, così murato nella sua ottusa maschilità da essere un mezzo uomo. Come il solito, però, l'atteggiamento di Fellini verso il suo personaggio è ambiguo. Il filo rosso che attraversa il film è il rapporto nevrotico di Casanova con la donna, con il sesso femminile visto come gorgo. Circolare e coerente, nonostante la struttura rapsodica, in sapiente equilibrio tra orribile e tenero, favoloso e ironico, è, forse, il più compatto e significativo risultato di Fellini nella seconda parte del suo itinerario. Oscar ai costumi (Danilo Donati).
 Le avventure del seduttore Giacomo Casanova (Sutherland): dopo la fuga dai Piombi di Venezia, le sue avventure francesi presso la Marchesa Durfè (Browne), che non gli fanno tuttavia dimenticare il più grande amore della sua vita di due anni prima, presso Parma, finito dopo appena una notte d’amore con la bella Henriette (Aumont).



Il Casanova di Federico Fellini è un film del 1976 diretto da Federico Fellini con Donald Sutherland, vincitore dell'Oscar ai migliori costumi.
A Venezia si celebra, in presenza del doge, l’apertura del carnevale con il volo dell’angelo e il tentativo di far emergere dal Canal Grande una gigantesca effigie del capo della dea Luna. L'operazione fallisce con la caduta del busto nell’acqua, segno di cattivo auspicio.
Al di fuori del tripudio carnevalesco, Giacomo Casanova riceve una lettera con l’invito di suor Maddalena a recarsi presso la villetta dell’ambasciatore francese a Venezia all’interno della quale i due amanti si esibiscono in una sorta di danza rituale caratterizzata da una coreografia abbastanza complessa fino ad arrivare all’amplesso vero e proprio, molto simile ad un esercizio ginnico. Scandito dal ritmo di un carillon con la forma di un uccello meccanico, che Casanova porta sempre con sé, l’incontro avviene sotto lo sguardo dell’ambasciatore, amante della suora, nascosto dietro una parete. Prima di congedarsi, Casanova si raccomanda al padrone di casa per ottenere un impiego in Francia.
Di ritorno dalla sua avventura con suor Maddalena, Casanova viene arrestato e processato dal tribunale dell'Inquisizione con diverse accuse, tra le quali l’esercizio della magia nera. Condotto in carcere, rievoca l’incontro con Annamaria, giovane operaia di una sartoria, anemica, spesso soggetta a svenimenti.
Una volta evaso dal carcere dei Piombi, Casanova lascia Venezia per dirigersi a Parigi dove frequenta il salotto della marchesa Durfé , estimatrice di arti esoteriche. L’attempata marchesa, convinta che Casanova sia a conoscenza del segreto della pietra filosofale, gli chiede di essere fecondata al fine di rinascere in un uomo che vivrà per sempre. L’ospite veneziano esegue con la marchesa un rito d’iniziazione al sesso con la complicità di Marcolina, già compagna di suo fratello, un ex abate (rivisto casualmente in seguito a un incidente in carrozza).

Due anni dopo, a Forlì, Casanova accetta di fare da protettore ad Enrichetta, una ragazza francese che solitamente si traveste con abiti maschili, amante di un capitano ungherese più anziano di lei. Entrambi ospiti nella lussuosa residenza del marchese Du Bois, definito “un eccentrico galantuomo dagli incerti confini amorosi”, assistono a un’operina in cui si esibisce lo stesso Du Bois. La partenza improvvisa di Enrichetta lascia Casanova in uno stato di totale disperazione.

A Londra, dopo un furioso litigio avvenuto all’ interno di una carrozza con la sua giovane sposa Charpillion e la relativa madre, Casanova si ritrova abbandonato per strada e tenta il suicidio immergendosi nelle acque del fiume Tamigi, fin quando non gli appare la figura di una donna enorme accompagnata da due nani che desta la sua curiosità. Quindi scopre l'esistenza di un circo itinerante di cui la gigantessa è un’attrazione.
Dopo aver reso visita al papa, Casanova si reca alla festa organizzata a Roma dall'ambasciatore inglese Lord Talou che propone una sfida tra lo stesso Casanova e il cocchiere del principe Del Brando, Righetto, anche lui noto per le non consuete prodezze amatorie. Dapprima riluttante, Casanova, persuaso dagli elogi di una nobildonna inglese, accetta la sfida che si trasforma in un confronto tra due esibizioni ginniche in cui ciascuno degli sfidanti è impegnato a possedere due partner scelte tra gli ospiti della festa. La scelta di Casanova cade su Romana, definita “la più bella delle modelle di Roma”, mentre la nobildonna si offre spontaneamente a fare da partner per Righetto. La sfida si svolge alla presenza di una folla esultante e pronta a scommettere. Alla fine Casanova, fortemente stremato, viene dichiarato vincitore e portato in trionfo dalla folla.
A Berna, in Svizzera, Casanova s’invaghisce di Isabella, figlia dell’entomologo Moebius, alla quale chiede di seguirlo nel suo viaggio verso Dresda. All’indomani, Casanova si ritrova ad aspettare invano l’arrivo di Isabella all’interno di una locanda di Dresda dove è coinvolto in una movimentata e iperbolica orgia con la cantante Astrodi e la gobba Susanna a cui si uniscono gli altri ospiti.
Al teatro dell’Opera di Dresda, Casanova assiste all’esibizione di una compagnia di cui fa parte la cantante Astrodi. Alla fine dello spettacolo, in un teatro ormai vuoto, scorge nei loggioni una figura familiare che lo chiama sussurrandone il nome; così Casanova incontra, dopo diversi anni, sua madre che vive a Dresda con una pensione di 400 talleri, grazie all’interessamento del principe. Casanova le promette di andare a farle visita ma, al momento del congedo, si accorge di non averle chiesto nemmeno l'indirizzo della sua attuale abitazione.
Nel castello del duca di Württemberg, dove si reca in cerca di un impiego diplomatico, Casanova è attratto da Rosalba, una bambola meccanica con le fattezze di una giovane donna. Al termine di una danza rituale, Casanova adagia la bambola su un letto a baldacchino e ha con questa un rapporto amoroso dove l’estasi e la soddisfazione dell'avventuriero veneziano si contrappongono alla freddezza della gestualità della sua partner meccanica.
Casanova, oramai anziano, ricopre la carica di bibliotecario in Boemia presso il castello Dux, di proprietà del conte Waldstein, lamentandosi quotidianamente del trattamento subito dal personale del castello, in particolare dal maggiordomo Faulkircher e dal suo intimo amico Vidarol. Alla fine ciò che gli resta è ritirarsi nella sua stanza a sognare di rincorrere i fantasmi del passato e a immaginare un ultimo ballo con Rosalba, la bambola meccanica.

Streaming di Il Casanova di Federico Fellini (1976) Film streaming ITA HD/4K download GRATIS Alta Definizione

[x]

Fonti di Il Casanova di Federico Fellini (1976) Film streaming ITA HD/4K download GRATIS Alta Definizione

Tipo Server Qualità Lingua Aggiunto
Streaming link openloadopenload.coHDITARECENTE
Streaming link openloadwstreamHDITARECENTE
Streaming link openloadnitroflareHDITARECENTE
Streaming link openloaduploadgigHDITARECENTE