Tyler Perry's A Madea Family Funeral

Tyler Perry’s A Madea Family Funeral è un film di genere commedia del 2019, diretto da Tyler Perry, con Tyler Perry e Cassi Davis. Durata 109 minuti.

Tyler Perry’s A Madea Family Funeral, film diretto, scritto e prodotto da Tyler Perry, è l’undicesima commedia della serie su Madea (Tyler Perry). L’anziana donna si ritrova a organizzare inaspettatamente insieme alle sue amiche un funerale durante una riunione di famiglia in Georgia. In breve tempo l’incontro si trasforma in un incubo a causa dei dissapori familiari che la riunione fa tornare a galla.

The Lost Prince

The Lost Prince è un film di genere avventura, commedia, family del 2019, diretto da Michel Hazanavicius, con Omar Sy e Bérénice Bejo. Distribuito da 01 Distribution.

Diretto dal Premio Oscar Michel Hazanavicius, The Lost Prince è la storia di Djibi (Omar Sy), padre single la cui vita ruota attorno alla figlia di sette anni Sofia. Ogni notte l’uomo racconta alla bambina una favola della buonanotte, ambientata nel fantastico mondo di “Storyland”, in cui Djibi si trasforma nel coraggioso Principe Azzurro.
Passano gli anni, per l’esattezza cinque, e Sofia è ormai uscita dalla dolce età dell’infanzia per abbracciare l’adolescenza. Ormai è una giovanissima ragazza che non ha bisogno più del padre per ascoltare delle storie, dato che inizia a inventarne di sue. In questi racconti, però, non è più Djibi a rivestire il ruolo principale, infatti l’uomo si renderà presto conto che dovrà trovare un altro modo per essere ancora una volta l’eroe della vita di sua figlia.

Zombi Child

Zombi Child è un film di genere drammatico del 2019, diretto da Bertrand Bonello, con Sayyid El Alami e Saadia Bentaieb. Durata 103 minuti.

Zombi Child, film diretto da Bertrand Bonello, è ambientato ad Haiti nel 1962, quando un uomo viene riportato in vita dal regno dei morti per lavorare tra le infernali piantagioni di canna da zucchero. Passano gli anni, ben cinquantacinque, e un’adolescente haitiana, che frequenta il prestigioso collegio della Légion d’honneur a Parigi, rivela ai suoi amici il segreto che perseguita ormai da moltissimo tempo la sua famiglia. La ragazza non sa, però, che così facendo spingerà uno dei suoi coetanei a commettere un atto irreparabile.Presentato al Festival di Cannes 2019 nella sezione Quinzaine des Réalisateurs.

Tutti pazzi per Yves

Tutti pazzi per Yves è un film di genere commedia del 2019, diretto da Benoît Forgeard, con Doria Tillier e Philippe Katerine. Durata 107 minuti. Distribuito da I Wonder Pictures.

Tutti pazzi per Yves, film diretto da Benoît Forgeard, è la storia di Jerem, un giovane rapper che si è trasferito a casa della nonna per lavorare al suo secondo album. Un giorno incontra So, misterioso investigatore impiegato nella start-up Digital Cool, che convince il giovane a eseguire il “test Yves”. Il progetto consiste nel tenere in casa per due settimane un frigorifero dotato di Intelligenza Artificiale, in grado di dare suggerimenti di alimentazione e, in generale, semplificare la sua vita.
Il frigorifero con Intelligenza Artificiale e Jerem daranno il via alla composizione di canzoni rap, che li porteranno al successo sul web, ma chi tra l’eletrodomestico intelligente e il ragazzo è la vera star?

The Lonely Island Presents: The Unauthorized Bash Brothers Experience

The Lonely Island Presents: The Unauthorized Bash Brothers Experience è un film di genere commedia, musicale del 2019, diretto da Akiva Schaffer, Mike Diva, con Andy Samberg e Akiva Schaffer. Durata 30 minuti. Distribuito da Netflix.

The Lonely Island Presents: The Unauthorized Bash Brothers Experience, diretto da Mike Diva e Akiva Schaffer, è una commedia musicale che prende in giro Jose Canseco (Andy Samberg) e Mark McGwire (Akiva Schaffer) – in arte i fratelli Bash – attraverso una serie di video rap ambientati negli anni ’80. Conosciuti per i loro home run e per aver infiammato la Major League nel 1988, pochi sanno che i due campioni, oltre allo sport, avevano anche la passione per la musica, tanto da arrivare a incidere un loro album rap.

Tramonto a mezzogiorno

Tramonto a mezzogiorno è un film del 2019, diretto da Umberto Rey. Uscita al cinema il Marzo 2019. Durata 100 minuti.

Tramonto a mezzogiorno, il film diretto da Umberto Rey, racconta la storia di Fulvio Bedin, un professore universitario di Storia, famoso a livello internazionale per i suoi libri che, con documentata e attenta analisi, raccontano la Storia e le evoluzioni politico-militari d’Europa.

Nel novembre del 1866 riceve, nel suo studio a Torino, una lettera di convocazione dall’ex Ministro degli Interni e della Guerra del Regno delle Due Sicilie (nonché deputato del neonato Regno d’Italia), il Barone Liborio Romano. Incuriosito e attratto da quell’anomalo invito che reca al suo interno tracce di sangue e un post scriptum enigmatico, il professore decide di presenziare all’incontro che si terrà presso Palazzo Romano a Patù, in provincia di Lecce, nonostante la data coincida con quella della notte di Natale.

Giunto a destinazione, Bedin fa la conoscenza di Cosimo Margiotta, un repubblicano, amico d’infanzia e notaio del Barone. I due ben presto si ritrovano seduti in compagnia di un sofferente e turbato don Liborio Romano, il quale svela definitivamente il motivo di quella strana ed inaspettata riunione: la volontà di confidarsi e consegnare loro un autentico e veritiero testamento in riferimento ai fatti, episodi, atti, documenti e personaggi che hanno caratterizzato la cosiddetta “Unità d’Italia” del 1860. L’unica condizione che pone ai suoi ospiti in modo perentorio è che questo testamento storico venga pubblicato e diffuso non prima del 2017, ovvero a circa centocinquant’anni dalla data di quell’incontro.

Accettata la condizione imposta, Bedin e Margiotta si ritrovano a intraprendere un viaggio, narrato e documentato, che stravolge totalmente qualsiasi libro, articolo giornalistico e Storia ufficiale da loro riconosciuta. Un’ingarbugliata rete di sovrani e Stati europei complici degli avvenimenti: tradimenti, storie di deportazioni e detenzioni che ricordano l’olocausto ebraico, il patto della neonata Italia tra Stato e camorra e tanto altro.

In questo sconvolgente e rivoluzionario scenario, Fulvio Bedin si vede costretto a vestire non solo i panni dello storico integerrimo e interessato esclusivamente alla verità, ma anche quelli di un pubblico ministero alla ricerca di risposte e prove inoppugnabili. Dall’altra parte Margiotta, per motivi di interesse, cerca di bloccare sul nascere la pericolosa confessione del suo amico.

E così Palazzo Romano, tra antiche profezie e avvenimenti surreali, si trasforma nello sfondo in cui tre uomini, con le loro parole, dubbi, emozioni e punti di vista, fanno i conti con le proprie coscienze. Grazie a loro, un mistero tenuto sepolto per oltre centocinquant’anni ora vede la luce. E nulla sarà più come prima.Tratto dal romanzo “Il testamento di Don Liborio”, Morfeo Editore.

Vicino all'Orizzonte

Vicino all’Orizzonte è un film di genere drammatico, sentimentale del 2019, diretto da Tim Trachte, con Luna Wedler e Jannik Schümann. Uscita al cinema il 24 ottobre 2019. Distribuito da M2 Pictures.

Vicino all’Orizzonte, film diretto da Tim Trachte, è tratto dall’omonimo romanzo di Jessica Koch ed è una commovente storia di amicizia, coraggio e fiducia. Racconta cosa accade a Jessica (Luna Wedler), da poco 18ene con un futuro ricco di possibilità davanti a sé. Un giorno incontra Danny (Jannik Schümann), bello, affascinante e sicuro di sè, che dietro una facciata da ragazzo perfetto nasconde un doloroso segreto. Jessica rimane sin da subito affascinata dal giovane dall’oscuro passato.
Tra i due scatta la scintilla e un sentimento puro li travolge, tanto che ben presto diventa chiaro a entrambi che è ormai impossibile sottrarsi all’amore; la dura corazza di Danny va in mille pezzi, rivelando la verità dolorosa che il ragazzo si porta dietro e che abbatte ogni certezza.
Jessica capisce che il futuro che sogna insieme al suo amato forse non sarà mai realizzabile, ma non vuole rinunciare a Danny e alla loro relazione, difficile da portare avanti, ma al tempo stesso mossa da un sentimento profondo. È così che la ragazza si ritrova di fronte a una scelta: rinunciare a quella che sembra essere la sua anima gemella o combattere per ogni inebriante secondo di felicità?Il film è tratto dall’omonimo best-seller di Jessica Koch, ispirato alla vera, struggente storia d’amore vissuta dalla scrittrice alla fine degli anni ’90.

Tanguy is back

Tanguy is back è un film di genere commedia del 2019, diretto da Étienne Chatiliez, con Eric Berger e Sabine Azéma. Uscita al cinema il 2019. Distribuito da Videa.

Nel sequel Tanguy is back, diretto ancora una volta da Étienne Chatiliez, sono trascorsi circa 16 anni dall’ultimo momento in cui abbiamo visto, l’allora quasi trentenne tormentato Tanguy Guetz (Éric Berger), abbandonare finalmente il nido e trasferirsi a Pechino; luogo in cui all’epoca aveva deciso di sposare una dolce ragazza di nome Mei Lin. Quando svariati anni più tardi sua moglie lo lascia, lo sfortunato Tanguy, che è ormai oltre i quaranta, è costretto a lasciare la Cina e a fare di nuovo ritorno nella casa dei suoi genitori da single e con al seguito la figlioletta Zhu. Straziati alla vista del proprio “bambino” ridotto in quello stato, Paul ed Edith Guetz (André Dussollier e Sabine Azéma) decidono di dargli una mano a rimettersi in sesto, accogliendolo di nuovo tra le loro braccia. Quello che non immaginano, però, è che così facendo non faranno altro che produrre l’effetto contrario, perché Tanguy sembra prendere molto bene il ritorno alle origini…