Un gelido inverno

Un gelido inverno è un film di genere drammatico del 2010, diretto da Debra Granik, con Jennifer Lawrence e John Hawkes. Uscita al cinema il 18 febbraio 2011. Durata 100 minuti. Distribuito da Bolero Film.

Ree Dolly ha diciassette anni, è cresciuta troppo in fretta ed è alla disperata ricerca di suo padre, Jessup, che ha ipotecato la casa per pagarsi la cauzione ed uscire di prigione. Ree accudisce i due fratellini e la madre malata: se suo padre non si presenta in tribunale resterà, oltre che senza soldi, senza casa. Monti Ozark, Missouri, profonda America del Mid-West, povertà e un padre che entra ed esce dalla galera. Malgrado il suo aspetto esile e delicato, sulle spalle di Ree grava il peso di essere l?unica persona “adulta” e responsabile nella sua famiglia e l?assoluta necessità di ritrovare suo padre, per non perdere la casa ed evitare l?adozione dei fratellini che accudisce come una madre amorevole. Ree inizia a cercare il padre all?interno di una comunità che, protetta dai boschi e dalle montagne, è quasi interamente coinvolta nella produzione di cocaina. Per salvare casa e famiglia affronta violenza e omertà, mostrando la propria determinazione e una incrollabile forza di volontà.

Otto Frank, padre di Anna

Sopravvissuto ad Auschwitz, nel giugno del ’45 Otto Frank ritorna ad Amsterdam, dove entra in possesso del diario della figlia Anne, morta solo pochi mesi prima. Gli amici ne sono profondamente commossi, e insistono perch? lo pubblichi. Attraverso la lettura e l’edizione Otto sviluppa un nuovo rapporto con Anne, consacrando il resto della sua vita alla memoria della figlia, fino a rendere Il diario di Anna Frank uno dei libri pi? letti al mondo.

Mezzanottemezzogiorno

Mezzanottemezzogiorno racconta una generazione nata sotto il segno della musica Techno-progressive che in Toscana si è ritrovata. Un movimento underground portato avanti da quella generazione, raccontando i luoghi che hanno fatto di quel movimento un pezzo di storia. Racconta l’Imperiale a Tirrenia, l’Insomnia a Ponsacco, il Duplè ad Aulla, il Jaiss a Empoli, il Tartana a Follonica e il The West. E’ uno spaccato di Toscana di fine secolo scorso.

Mezzanottemezzogiorno racconta una generazione nata sotto il segno della musica Techno-progressive che in Toscana si è ritrovata. Un movimento underground portato avanti da quella generazione, raccontando i luoghi che hanno fatto di quel movimento un pezzo di storia. Racconta l’Imperiale a Tirrenia, l’Insomnia a Ponsacco, il Duplè ad Aulla, il Jaiss a Empoli, il Tartana a Follonica e il The West. E’ uno spaccato di Toscana di fine secolo scorso.

Cancelli di fumo, storie dalla Manifattura Tabacchi di Cagliari

Documentario sulla storia della manifattura tabacchi di Cagliari. Una fabbrica abitata da donne e bambini, dal 1800 al 2001, lì dentro Beppe faceva l’infermiere, si occupava della salute degli operai. Oggi è solo una fabbrica di sigarette abbandonata al centro di Cagliari. Una notte Beppe scavalca il cancello e va in giro per i grandi cortili con il suo bastone bianco, e racconta di ragazze che facevano i sigari a mano, di lavoro, di scioperi, della chiusura. Della fabbrica e dei suoi occhi.

Documentario sulla storia della manifattura tabacchi di Cagliari. Una fabbrica abitata da donne e bambini, dal 1800 al 2001, lì dentro Beppe faceva l’infermiere, si occupava della salute degli operai. Oggi è solo una fabbrica di sigarette abbandonata al centro di Cagliari. Una notte Beppe scavalca il cancello e va in giro per i grandi cortili con il suo bastone bianco, e racconta di ragazze che facevano i sigari a mano, di lavoro, di scioperi, della chiusura. Della fabbrica e dei suoi occhi.

Metamorphosis: Immersive Kafka

«The methamorohisis Immersive Kafka» è un adattamento cinematografico del celebre racconto dello scrittore boemo, La Metamorfosi, in cui, come si sa, il protagonista, Gregor Samsa, si sveglia un mattino trasformato in un gigantesco insetto. Il film, che presentiamo per la prima volta in Italia, è stato girato usando una particolare telecamera soggettiva a 360°, nel tentativo di narrare il racconto interamente dalla prospettiva di Gregor – insetto.

«The methamorohisis Immersive Kafka» è un adattamento cinematografico del celebre racconto dello scrittore boemo, La Metamorfosi, in cui, come si sa, il protagonista, Gregor Samsa, si sveglia un mattino trasformato in un gigantesco insetto. Il film, che presentiamo per la prima volta in Italia, è stato girato usando una particolare telecamera soggettiva a 360°, nel tentativo di narrare il racconto interamente dalla prospettiva di Gregor – insetto.

Uno, la Historia de un Gol

El Salvador, primi anni ottanta. All’inizio di quella che sarebbe diventata una guerra civile lunga 12 anni, giocatori e cast tecnico della nazionale di calcio, insieme con i giornalisti del tempo, raccontano di come la squadra sia riuscita a mettere d’accordo tutti in un momento storico drammatico. Il contesto è la partita di apertura della Coppa del Mondo di Spagna ’82 contro il Messico, in cui El Salvador perde per dieci goal a uno. Ma quell’unico goal è entrato nella memoria popolare di tutto il paese.

El Salvador, primi anni ottanta. All’inizio di quella che sarebbe diventata una guerra civile lunga 12 anni, giocatori e cast tecnico della nazionale di calcio, insieme con i giornalisti del tempo, raccontano di come la squadra sia riuscita a mettere d’accordo tutti in un momento storico drammatico. Il contesto è la partita di apertura della Coppa del Mondo di Spagna ’82 contro il Messico, in cui El Salvador perde per dieci goal a uno. Ma quell’unico goal è entrato nella memoria popolare di tutto il paese.

Le Cinéma de Boris Vian

Giugno 1959. Boris Vian muore di attacco cardiaco durante una proiezione privata del film tratto dal suo romanzo Sputerò sulle vostre tombe. Tale morte pare sottolineare la complessità della relazione tra Vian e il cinema lungo l’arco della sua vita.

Giugno 1959. Boris Vian muore di attacco cardiaco durante una proiezione privata del film tratto dal suo romanzo Sputerò sulle vostre tombe. Tale morte pare sottolineare la complessità della relazione tra Vian e il cinema lungo l’arco della sua vita.