Il patto del silenzio

La tranquillità del medico gesuita Joachim Ferrer è turbata da Sara, una giovane suora prede di una misteriosa malattia. Dietro il male della ragazza c’è un segreto terrificante che solo Gaelle, la sua gemella, conosce. Deciso a scoprire la verità e tormentato dall’attrazione per Gaelle, Joachim inizia un’indagine che lo porterà ad una conclusione imprevedibile.

La tranquillità del medico gesuita Joachim Ferrer è turbata da Sara, una giovane suora prede di una misteriosa malattia. Dietro il male della ragazza c’è un segreto terrificante che solo Gaelle, la sua gemella, conosce. Deciso a scoprire la verità e tormentato dall’attrazione per Gaelle, Joachim inizia un’indagine che lo porterà ad una conclusione imprevedibile.

Nostalgia del futuro – In viaggio con Vittorio Foa

Il film concentra in cinquanta intensi minuti di montaggio le riprese e conversazioni di alcuni giorni nell’autunno 2002 a Formia, nella tranquilla casa di Sesa Tatò e Foa, e nelle strade piene di traffico prossime al mare. Il ragionare incalzante e pieno di humour di Foa ripropone una sintesi vertiginosa e sorprendente sui problemi che pone, oggi, l’intera vicenda del movimento operaio italiano. Alla voce e al viso di Foa si alternano, nel film, spezzoni di rare e suggestive immagini dagli archivi storici.

Il film concentra in cinquanta intensi minuti di montaggio le riprese e conversazioni di alcuni giorni nell’autunno 2002 a Formia, nella tranquilla casa di Sesa Tatò e Foa, e nelle strade piene di traffico prossime al mare. Il ragionare incalzante e pieno di humour di Foa ripropone una sintesi vertiginosa e sorprendente sui problemi che pone, oggi, l’intera vicenda del movimento operaio italiano. Alla voce e al viso di Foa si alternano, nel film, spezzoni di rare e suggestive immagini dagli archivi storici.

Luci nel buio

Luci nel buio prende spunto da alcuni episodi significativi della vita di Roberto Castellani, ex-deportato nel campo di concentramento di Mauthausen e poi di Ebensee, per raccontare alcune tappe importanti della nostra storia nazionale, dal fascismo fino ai giorni nostri. � un viaggio di formazione e di maturazione, che ci permette di seguire le vicende del protagonista da quando era piccolo balilla, poi giovane avanguardista, fino alla deportazione nel KZ, dopo lo sciopero generale del marzo 1944.

Luci nel buio prende spunto da alcuni episodi significativi della vita di Roberto Castellani, ex-deportato nel campo di concentramento di Mauthausen e poi di Ebensee, per raccontare alcune tappe importanti della nostra storia nazionale, dal fascismo fino ai giorni nostri. � un viaggio di formazione e di maturazione, che ci permette di seguire le vicende del protagonista da quando era piccolo balilla, poi giovane avanguardista, fino alla deportazione nel KZ, dopo lo sciopero generale del marzo 1944.

Baberellas

Le quattro belle componenti della rock band delle Baberellas sono state scelte, a loro insaputa, dalla Regina Sartanika come vittime di un bizzarro reality show che spopola sul pianeta di una lontana galassia. Lo spettacolo consiste nel risucchiare il flusso vitale delle terrestri per trasformarlo in pura energia sessuale, ma le quattro ragazze non intendono prestarsi al gioco senza reagire e la stessa Sartanika si accorgerà ben presto di aver fatto male i suoi conti. Anna, Renna, Jenna e Donna, infatti, posseggono doti fuori del comune ed armi – compreso il reggiseno corazzato che spara raggi laser – contro le quali è difficile opporre resistenza. Parodia della fantascienza erotica che si risolve in un mediocre softcore, deludendo le più benevole aspettative.

Le quattro belle componenti della rock band delle Baberellas sono state scelte, a loro insaputa, dalla Regina Sartanika come vittime di un bizzarro reality show che spopola sul pianeta di una lontana galassia. Lo spettacolo consiste nel risucchiare il flusso vitale delle terrestri per trasformarlo in pura energia sessuale, ma le quattro ragazze non intendono prestarsi al gioco senza reagire e la stessa Sartanika si accorgerà ben presto di aver fatto male i suoi conti. Anna, Renna, Jenna e Donna, infatti, posseggono doti fuori del comune ed armi – compreso il reggiseno corazzato che spara raggi laser – contro le quali è difficile opporre resistenza. Parodia della fantascienza erotica che si risolve in un mediocre softcore, deludendo le più benevole aspettative.

A scuola

Napoli. All’interno del rione Pazziano c’è la scuola media Nino Cortese. Per un intero anno scolastico, Leonardo Di Costanzo ha seguito la vita nelle classi, nei corridoi e nelle sale dei professori. Ma i protagonisti di questo documentario non sono i ragazzi: “A Scuola” è un film sugli insegnanti e sulla Preside che, costretti a svolgere il loro lavoro in completa assenza delle istituzioni, con il loro impegno riempiono di senso, ancora e nonostante tutto, l’istituzione della scuola dell’obbligo. Nella periferia di Napoli la scuola è l’ultimo baluardo dello Stato. Una trincea dove si affronta, giorno dopo giorno, un conflitto estremo: la mancanza dell’idea di bene pubblico e l’affermazione delle norme di convivenza civile. Il lavoro dell’insegnante è sempre meno quello di insegnare e sempre più quello, durissimo e faticoso, di educare: uno sforzo quotidiano e sfibrante. La sfida principale è quella di tenere i ragazzi dentro la scuola. Un film disperato e pieno d’amore: per i ragazzi che non hanno niente, per il lavoro svolto in ogni singola classe, per quel che rimane della scuola pubblica.

Napoli. All’interno del rione Pazziano c’è la scuola media Nino Cortese. Per un intero anno scolastico, Leonardo Di Costanzo ha seguito la vita nelle classi, nei corridoi e nelle sale dei professori. Ma i protagonisti di questo documentario non sono i ragazzi: “A Scuola” è un film sugli insegnanti e sulla Preside che, costretti a svolgere il loro lavoro in completa assenza delle istituzioni, con il loro impegno riempiono di senso, ancora e nonostante tutto, l’istituzione della scuola dell’obbligo. Nella periferia di Napoli la scuola è l’ultimo baluardo dello Stato. Una trincea dove si affronta, giorno dopo giorno, un conflitto estremo: la mancanza dell’idea di bene pubblico e l’affermazione delle norme di convivenza civile. Il lavoro dell’insegnante è sempre meno quello di insegnare e sempre più quello, durissimo e faticoso, di educare: uno sforzo quotidiano e sfibrante. La sfida principale è quella di tenere i ragazzi dentro la scuola. Un film disperato e pieno d’amore: per i ragazzi che non hanno niente, per il lavoro svolto in ogni singola classe, per quel che rimane della scuola pubblica.

Brooklyn Stories

La squadra di baseball dei Brooklyn Dodgers è sempre stata sul confine della vittoria… senza mai oltrepassarlo. C’è modo e modo di essere sconfitti, i Dodgers hanno sempre scelto il modo più spettacolare. Ma si può essere grandi anche nella sconfitta, come dimostrano i personaggi di questo film che, dal basso della loro condizione di losers, raccontano il loro amore per una città speciale, un quartiere unico e una squadra di baseball mitica.

La squadra di baseball dei Brooklyn Dodgers è sempre stata sul confine della vittoria… senza mai oltrepassarlo. C’è modo e modo di essere sconfitti, i Dodgers hanno sempre scelto il modo più spettacolare. Ma si può essere grandi anche nella sconfitta, come dimostrano i personaggi di questo film che, dal basso della loro condizione di losers, raccontano il loro amore per una città speciale, un quartiere unico e una squadra di baseball mitica.

Herr Lehmann

Herr Lehmann racconta le vicissitudini di un giovane barista, Frank Lehmann, ormai quasi trentenne che proprio non ne vuole sapere di diventare adulto. La sua quotidianità viene scombussolata dalla visita dei genitori, costringendolo a fingersi ristoratore.

Herr Lehmann racconta le vicissitudini di un giovane barista, Frank Lehmann, ormai quasi trentenne che proprio non ne vuole sapere di diventare adulto. La sua quotidianità viene scombussolata dalla visita dei genitori, costringendolo a fingersi ristoratore.

Svidd Neger

Anna vive con suo padre Karl in una landa desolata nel nord della Norvegia. Karl ha annegato sua moglie ed il suo neonato figlio di colore nel mare appena ha scoperto che lei le è stata infedele. Per questo Karl è ossessionato dalla sua coscienza per ciò che ha fatto e annega i suoi pensieri nell’alcool. Anna sta cercando l’amore della sua vita, ma non ci sono molti pretendenti attorno a lei, fino a che non scopre un’altra piccola famiglia dall’altro lato della montagna. Incontra così la vedova alcolizzata coetanea di Karl, suo figlio Peder, e il figlio adottivo, Ante, arrivato dal mare su di un pezzo di legno.

Anna vive con suo padre Karl in una landa desolata nel nord della Norvegia. Karl ha annegato sua moglie ed il suo neonato figlio di colore nel mare appena ha scoperto che lei le è stata infedele. Per questo Karl è ossessionato dalla sua coscienza per ciò che ha fatto e annega i suoi pensieri nell’alcool. Anna sta cercando l’amore della sua vita, ma non ci sono molti pretendenti attorno a lei, fino a che non scopre un’altra piccola famiglia dall’altro lato della montagna. Incontra così la vedova alcolizzata coetanea di Karl, suo figlio Peder, e il figlio adottivo, Ante, arrivato dal mare su di un pezzo di legno.