Death in the Garden

Un gruppo di persone assolutamente eterogeneo (una ragazza sordomuta, una prostituta, un prete) devono fuggire da una cittadina nella quale è scoppiata una rivoluzione dopo la confisca da parte dello stato di una miniera d’oro. Scappando nella giungla incontreranno ogni sorta di creatura: piante esotiche che lanciano uomini in aria, insetti che si nutrono di serpenti morti e cestini pieni di champagne e caviale.

Un gruppo di persone assolutamente eterogeneo (una ragazza sordomuta, una prostituta, un prete) devono fuggire da una cittadina nella quale è scoppiata una rivoluzione dopo la confisca da parte dello stato di una miniera d’oro. Scappando nella giungla incontreranno ogni sorta di creatura: piante esotiche che lanciano uomini in aria, insetti che si nutrono di serpenti morti e cestini pieni di champagne e caviale.

On the Bowery

Figlio di una famiglia di emigranti russi ebrei divenuti ricchi industriali, Lionel Rogosin, turbato dalla vista del quartiere povero vicino alla sua casa di Greenwich, usa i propri soldi per produrre e dirigere questa sinfonia del degrado metropolitano.

Figlio di una famiglia di emigranti russi ebrei divenuti ricchi industriali, Lionel Rogosin, turbato dalla vista del quartiere povero vicino alla sua casa di Greenwich, usa i propri soldi per produrre e dirigere questa sinfonia del degrado metropolitano.

Una Movida Chueca

Attirato da una ricompensa in denaro e dalla promessa di non dover fare altro che dormire, lo squattrinato Clavillazo accetta di sottoporsi all’esperimento di un professore che, dopo ben 328 inutili tentativi, ha finalmente scoperto la sostanza chimica che permette all’uomo di predire l’immediato futuro. I sogni di Clavillazo, simili agli incubi di un sonnambulo, si avverano puntualmente: la polizia comincia a sospettare che sia implicato in qualche azione delittuosa, ma il direttore di “El Eco”, un giornale prossimo a chiudere i battenti per mancanza di lettori, cerca di approfittare delle sue incredibili facoltà… Interpretata da “Clavillazo” (El Castillo de los monstruos, El Conquistador de la luna), popolare divo delle platee messicane negli anni ’50, Una movida chueca prende avvio dall’elementare spunto fantascientifico degli esperimenti di uno scienziato stravagante che aspira a rivoluzionare la storia della medicina. Il film si sviluppa fiaccamente e senza sorprese limitandosi a sfruttare la comicità del protagonista, basata su una mimica stralunata e molto affidata al dialogo.

Attirato da una ricompensa in denaro e dalla promessa di non dover fare altro che dormire, lo squattrinato Clavillazo accetta di sottoporsi all’esperimento di un professore che, dopo ben 328 inutili tentativi, ha finalmente scoperto la sostanza chimica che permette all’uomo di predire l’immediato futuro. I sogni di Clavillazo, simili agli incubi di un sonnambulo, si avverano puntualmente: la polizia comincia a sospettare che sia implicato in qualche azione delittuosa, ma il direttore di “El Eco”, un giornale prossimo a chiudere i battenti per mancanza di lettori, cerca di approfittare delle sue incredibili facoltà… Interpretata da “Clavillazo” (El Castillo de los monstruos, El Conquistador de la luna), popolare divo delle platee messicane negli anni ’50, Una movida chueca prende avvio dall’elementare spunto fantascientifico degli esperimenti di uno scienziato stravagante che aspira a rivoluzionare la storia della medicina. Il film si sviluppa fiaccamente e senza sorprese limitandosi a sfruttare la comicità del protagonista, basata su una mimica stralunata e molto affidata al dialogo.

Exzur

Lopez, Joe Garcia, Renato Robles, Max Alvarado, Cielito Legaspi, Boy Soriano, Oscar Roncal, Dadang Ortega, Fernando Santiago, Francisco Cruz, Maria Marquez, Linda Del Rosario, Tony Palomer Sconosciuto film di fantascienza prodotto dalla casa cinematografica filippina People’s Pictures e diretto dal regista Teodorico C. Santos (Tokyo 1960), le cui opere – almeno per il genere che qui interessa – sono oggi penalizzate da una singolare mancanza di testimonianze e dalla irreperibilità di copie sopravvissute al corso degli anni. Il film nasce certamente sull’onda del successo delle invasioni aliene in celluloide realizzate dall’industria americana nei primi anni ’50: This Island Earth e Earth vs. the Flying Saucers ne sono i più probabili referenti. Exzur è un esempio di cinema povero di mezzi, finalizzato alla immediata risposta commerciale – come quello di altri paesi esclusi dal mercato internazionale di quell’epoca – che offre al pubblico filippino la propria versione del minaccioso arrivo delle astronavi extraterrestri in procinto di distruggere e conquistare la Terra. “Exzur” è il nome del capo degli alieni, interpretato da Jose Velez, attore cinematografico – a quanto è dato sapere – soltanto in quest’unica occasione.

Lopez, Joe Garcia, Renato Robles, Max Alvarado, Cielito Legaspi, Boy Soriano, Oscar Roncal, Dadang Ortega, Fernando Santiago, Francisco Cruz, Maria Marquez, Linda Del Rosario, Tony Palomer Sconosciuto film di fantascienza prodotto dalla casa cinematografica filippina People’s Pictures e diretto dal regista Teodorico C. Santos (Tokyo 1960), le cui opere – almeno per il genere che qui interessa – sono oggi penalizzate da una singolare mancanza di testimonianze e dalla irreperibilità di copie sopravvissute al corso degli anni. Il film nasce certamente sull’onda del successo delle invasioni aliene in celluloide realizzate dall’industria americana nei primi anni ’50: This Island Earth e Earth vs. the Flying Saucers ne sono i più probabili referenti. Exzur è un esempio di cinema povero di mezzi, finalizzato alla immediata risposta commerciale – come quello di altri paesi esclusi dal mercato internazionale di quell’epoca – che offre al pubblico filippino la propria versione del minaccioso arrivo delle astronavi extraterrestri in procinto di distruggere e conquistare la Terra. “Exzur” è il nome del capo degli alieni, interpretato da Jose Velez, attore cinematografico – a quanto è dato sapere – soltanto in quest’unica occasione.

Revenge of the Pearl Queen

Nella cittadina di Hakone, in Giappone, Kizaki (Utsui Ken), un giovane impiegato di una società commerciale, consegna dei documenti al presidente della società. Quella stessa notte il presidente viene assassinato e la cassaforte della società viene svaligiata. Il giorno dopo, Kizaki prende commiato dalla fidanzata Natsuki (Maeda) e dal direttore amministrativo della società Asanuma (Fujita Susumu), che si imbarcano su una nave per gli Stati Uniti. Poco dopo viene arrestato e accusato dell’omicidio del presidente, mentre sulla nave arriva un telegramma in cui si chiede che Natsuki sia trattenuta perché sospettata di essere complice di Kizaki.

Nella cittadina di Hakone, in Giappone, Kizaki (Utsui Ken), un giovane impiegato di una società commerciale, consegna dei documenti al presidente della società. Quella stessa notte il presidente viene assassinato e la cassaforte della società viene svaligiata. Il giorno dopo, Kizaki prende commiato dalla fidanzata Natsuki (Maeda) e dal direttore amministrativo della società Asanuma (Fujita Susumu), che si imbarcano su una nave per gli Stati Uniti. Poco dopo viene arrestato e accusato dell’omicidio del presidente, mentre sulla nave arriva un telegramma in cui si chiede che Natsuki sia trattenuta perché sospettata di essere complice di Kizaki.