YOSHIWARA, IL QUARTIERE DELLE GHEISE

YOSHIWARA, IL QUARTIERE DELLE GHEISE è un film del 1937, diretto da Max Ophüls, con Léon Arvel e Camille Bert. Durata 88 minuti. Distribuito da LUX.

SCENOGRAFIA: ANDRE’.SUONO: SAUVION.PRIMA: 23 GIUGNO 1937 A PARIGI – TEATRO: PATHE’ NATAN.ESTERNI: ROCHEFORT EN YVELINES, VILLEFRANCHE SUR MER E IL GIARDINO GIAPPONESE DELLA PORTA DI SAINT CLOUD.ADATTAMENTI: MAX OPHULS, A. LIPP, J. COMPANEEZ.ROMANZO OMONIMO DI MAURICE DEKOBRA

VIVI AMA E IMPARA

VIVI AMA E IMPARA è un film del 1937, diretto da George Fitzmaurice, con Robert Montgomery e Rosalind Russell. Distribuito da MGM.

Una signorina americana, che appartiene al ceto più facoltoso, si innamora e sposa un giovane pittore. Ella condivide con lui le strettezze di una vita di bohème fiduciosa nel trionfo del suo talento. Il pittore, infatti, ottiene un grande successo con la prima sua mostra personale. Ma cede facilmente alle lusinghe di quella società, dalla quale appunto sua moglie ha voluto straniarsi, e si dedica ad un’ arte commerciale. Nonostante la ricchezza che sopravviene, il dissidio spirituale tra i coniugi si acuisce fino alla decisione di divorziare. A questo punto, però l’artista riconosce i propri torti e ritorna con sua moglie alla serietà della sua vita modesta.

UN QUARTO A NORD OVEST

UN QUARTO A NORD OVEST è un film di genere avventura del 1937, diretto da Roy Kellino, con Nora Howard e Niall MacGinnis. Distribuito da VICTORIA.

Il comandante, proprietario di in piroscafo per la pesca d’alto mare salva il nostromo di un altro piroscafo, che ha fatto naufragio; e giunto in porto, se lo porta a casa. Sono accolti festosamente dalla figliola del comandante. Il giovane si sente a sue agio in quel caldo ambiente familiare, e il giorno dopo si offre come nostromo al suo salvatore, che lo ingaggia senz’altro. Dopo una pesca fortunata ritornano ancora alla casa ospitale, nella quale viene organizzata una festicciola. A questa partecipa anche Margaret, la figlia di un altro comandante, fiero avversario del padrone di casa. Margaret fa ogni sforzo per destare l’interesse del bel nostromo, e l’invita a visitare il nuovo piroscafo di suo padre. Durante questa visita, Margaret induce suo padre ad ingaggiare come secondo ufficiale il nostromo, cui dà ad intendere che la figlia del suo salvatore è già fidanzata. Il primo viaggio del nuovo piroscafo non è fortunato: l’equipaggio perirebbe, se non venisse soccorso dall’altro comandante, che così trionfa sul rivale. L’ex-nostromo scopre di essere stato giocato da Margaret: ora egli può seguire liberamente l’impulso del cuore, che lo porta verso la casa ospitale, dove egli ha sognato la felicità.