You're Telling Me

You’re Telling Me è un film di genere commedia del 1934, diretto da Erle C. Kenton, con W.C. Fields e Joan Marsh. Durata 67 minuti.

Sam Bisbee, un inventore strampalato, non è mai riuscito a vendere uno dei suoi brevetti ed, anzi, nel suo piccolo paese tutti ridono di lui. Durante la dimostrazione pubblica del suo ultimo ritrovato tecnico, che si è rivelata un fallimento, Sam ha coperto di ridicolo se stesso e tutta la sua famiglia, compresa sua figlia, fidanzata con un giovane del posto. Disperato, l’inventore pensa al suicidio ma l’incontro con una bellissima giovane, Lescaboura, che in realtà è la principessa di un paese straniero in incognito, lo distoglie dall’idea di togliersi la vita. La ragazza stima l’uomo e crede che le sue invenzioni siano destinate al successo e progetta di aiutarlo a recuperare la stima dei concittadini e della sua famiglia.

– W. FRANKE HARLING, JOHN LEIPOLD, TOM SATTERFIELD, ARTHUR JOHNSTON, CREATORI DELLE MUSICHE NON SONO ACCREDITATI NEI TITOLI.- REMAKE DEL FILM “SO’S YOUR OLD MAN” DI GREGORY LA CAVA (1926).

ZAMPA DI GATTO

ZAMPA DI GATTO è un film di genere commedia del 1934, diretto da Sam Taylor, con Harold Lloyd e Una Merkel. Durata 102 minuti. Distribuito da FOX FILM.

Ezekial Cobb, il trasognato figliolo di un pastore evangelico in Cina, si reca in America in cerca di una brava ragazza da sposare. Una volta lì la sua personalità così ingenua attrae l’attenzione dei politici del luogo che cercano in ogni modo di servirsi di lui. Il loro progetto è quello di renderlo inconsapevolmente una “zampa di gatto”, cioè una testa di legno, candidarlo come sindaco alle elezioni amministrative e poi farlo perdere, in modo che possa restare in carica il sindaco uscente, Morgan. Contrariamente ad ogni aspettativa, la personalità di Ezekial cattura l’attenzione di tutti i cittadini e la sua figura diviene in poco tempo molto popolare. Anche i gangster locali avrebbero bisogno di un personaggio che pari i colpi per loro. Ma tutti avranno una sorpresa…

UNA NOTTE D'AMORE

UNA NOTTE D’AMORE è un film del 1934, diretto da Victor Schertzinger, con Tullio Carminati e Grace Moore.

Mary, dalla voce dolcissima, viene dall’America in Italia ad imparare il bel canto. Il maestro Monteverdi si mette severamente ad istruirla, con la proibizione che si parli d’amore. Mary diviene una grande artista e, quando la gloria le sorride, anche l’amore corona l’opera del giovane maestro che sposa la sua celebre allieva.

VALZER D'ADDIO DI CHOPIN

VALZER D’ADDIO DI CHOPIN è un film di genere comico del 1934, diretto da Géza von Bolváry, con Wolfgang Liebeneiner e Sybille Schmitz.

Per salvare Chopin dai pericoli dell’imminente rivolta che sta per scoppiare in Polonia, la buona Costanza Gladkowska lo persuade a recarsi a Parigi dove potrà perfezionarsi nella sua arte. Dopo molte delusioni, per intervento soprattutto di george Sand, il grande pianista riesce a raggiungere la notorietà. L’amore che nasce in lui per la Sand, gli farà scordare la piccola Costanza che fiduciosa lo attendeva in Polonia.

USANZE D'ALLORA

USANZE D’ALLORA è un film del 1934, diretto da Alexander Hall, con Joan Bennett e Francis Lederer. Distribuito da PARAMOUNT.

Un giovane irlandese, che si trova in America al tempo della guerra di secessione, capita come interprete presso il partito del Sud e conosce una simpatica fanciulla la cui famiglia frequenta il generale dell’esercito presso il quale egli esperisce le sue funzioni d’interprete. Nel paese è anche un pastore evangelico, molto rigido, che si scaglia continuamente contro le antiche usanze che vivono nelle famiglie del luogo e che spesso sono poco consoni alla correttezza. Poiché il giovane per un cumulo di circostanze, finisce per essere tenuto come ostaggio dal partito del Sud e vede quindi prolungarsi il suo soggiorno nel paesino, le conversazioni che egli ha iniziato con la fanciulla, si avviano verso una soluzione più che amicale. La madre di lei vede la cosa di buon occhio e spinge i due giovani a fidanzarsi. Infatti egli è ammesso nell’interno della casa e trova la fanciulla sola nella stanzetta fredda. Al suo accenno di voler accendere un po’ di fuoco, la ragazza lo invita per riscaldarsi a mettersi senz’altro in letto con lei. Sbigottito il giovanotto ubbidisce ed ecco una saracinesca di legno cadere fra loro. Il fidanzamento è fatto, secondo l’uso antichissimo. Fuori il pastore ha visto la scena e furioso inveisce contro i due; ma giunge il generale; il pastore per suo ordine viene arruolato nell’esercito, mentre i due giovani possono sposare.