Sempre più difficile

Sempre più difficile è un film di genere commedia del 1943, diretto da Piero Ballerini, con Luigi Almirante e Vittorio Bianchi. Durata 86 minuti. Distribuito da SCALERA FILM.

Il soggetto è ambientato in Sicilia all’inizio del secolo, in pieno regime parlamentare, fra deputati squattrinati ed astuti, ed elettori ingenui e pratici ad un tempo. Fra i primi vi è un principe, dissipatore di ricchezze non sue; che vive di espedienti avvalendosi, per tirare avanti, della abilità con cui sa parlare di ideali sociali e di nobili principi. Riuscito ad alloggiarsi in casa di un ricco imprenditore navale, perviene ad interessarlo in aleatorie imprese e, sempre barcamenandosi al soffio della fortuna, riesce anche a far sposare la propria figlia con il figlio dell’imprenditore.COLLABORAZIONE ALLA REGIA: RENATO ANGIOLILLO

Sant'Elena, piccola isola

Sant’Elena, piccola isola è un film di genere storico del 1943, diretto da Renato Simoni, con Ruggero Ruggeri e Mercedes Brignone. Durata 82 minuti. Distribuito da SCALERA FILM.

Nell’ultimo periodo della sua vita, Napoleone, sconfitto a Waterloo nel 1815, viene esiliato nell’isoletta di S. Elena. Lì l’imperatore trascorse sei anni di desolata fierezza, circondato dai pochi fedeli che gli sono rimasti accanto. Napoleone riesce a sopportare le limitazioni alla sua libertà, l’insensibilità dei carcerieri e gli scatti di quanti sono rimasti con lui, che esasperati dalla solitudine, attendono con ansia il momento della sua morte, quando potranno tornare liberi. Poi il 5 maggio 1821, la morte serena e attesa.”Il film è diretto con un tono e un ritmo severi; non esce mai dal chiuso degli ambienti, ma trova lo stesso, nelle parole e nella bella interpretazione di Ruggeri, effetti carichi di sicura drammaticità. (…) Vicino a Ruggeri è una fitta schiera di ottimi attori: assai bene è Picasso nelle vesti del ministro Hudson Lowe. Egli si mantiene all’altezza della recitazione convinta e superba di Ruggeri”. (F. Sarazani, “Il Giornale d’Italia”, 4 giugno 1943).

REVEILLE WITH BEVERLY

REVEILLE WITH BEVERLY è un film di genere commedia, musicale del 1943, diretto da Charles Barton, con Ann Miller e William Wright. Durata 78 minuti.

Beverly Ross conduce un programma radiofonico rivolto soprattutto ai soldati di stanza in quella zona. Due compagni d’armi del fratello si innamorano di lei ma, prima che Beverly possa decidere con chi dei due fidanzarsi, entrambi sono costretti dall’esercito a trasferirsi in un paese lontano.

REALTA' ROMANZESCA

REALTA’ ROMANZESCA è un film del 1943, diretto da Willi Forst, con Marte Harell e Curd Jürgens. Distribuito da FILM UNIONE.

Su di un grande bastimento prendono posto, fra gli altri, un celebre regista cinematografico ed un soggettista. Le aspiranti dive cinematografiche presenti sulla nave escogitano tutti i mezzi per farsi notare dal regista. Questi non si occupa affatto di loro, e viene invece a sapere per caso, che una giovane donna è perseguitata da un misterioso poliziotto privato perché ritenuta colpevole della uccisione del proprio marito. Il regista convinto della innocenza della donna si interessa alle sordi della ragazza e s’adopera con ogni mezzo per salvarla. Ma quando viene a sapere che tutto è stato inscenato affinché il regista si occupasse della ragazza ed accettasse la sceneggiatura che la donna stessa aveva preparato per un nuovo film – e della cui interpretazione la fanciulla e i suoi complici han già dato la prova – l’uomo resta fortemente adirato per il tiro giocatogli. Per vendicarsi finge di sposare la donna. Ma infine la sceneggiatura è accettata e i due, sinceramente innamorati, si sposano.

QUATTRO RAGAZZE SOGNANO

QUATTRO RAGAZZE SOGNANO è un film del 1943, diretto da Guglielmo Giannini, con Emilio Baldanello e Valentina Cortese. Durata 66 minuti. Distribuito da ENIC.

Quattro ragazze americane che vivono del loro lavoro, si trovano improvvisamente sbalestrate in un lussuoso appartamento che una di esse ha ereditato da un defunto zio, speculatore in borsa. Denaro non ce n’è, ci sono delle azioni che un notaio poco scrupoloso vuol sottrarre alla legittima erede. Ma un tipo di giovane gangster all’acqua di rose, si incarica di sistemare alla brava le faccende finanziarie delle ragazze, mettendo in scacco il raggiratore e i suoi complici, e alla fine sposando legalmente la ereditiera con la lodevole intenzione di rientrare nella legalità.”[…] Il tutto riesce a volte a divertire perchè condotto con piacevole assurdità e condito di trovatine giustificate dall’ambientazione; giova molto la vivace interpretazione delle quattro fanciulle. […] la dinoccolata macchietta che Paolo Stoppa fa del gangster. […] A corta e spigliata la regia di Guglielmo Giannini”. (Vice, “Il Giornale d’Italia”, 3/10/1943).

Power of the Press

Power of the Press è un film di genere drammatico del 1943, diretto da Lew Landers, con Guy Kibbee e Lee Tracy. Durata 64 minuti.

Un editore senza scrupoli pur di raggiungere il successo con il suo quotidiano si unirà a una gruppo di criminali per eliminare chiunque osi intralciare la sua scalata. Tuttavia, uno dei suoi redattori cercherà di ostacolarlo.UNO DEI NUMEROSI FILM USCITI NEL 1943 IN FAVORE DELL’INTERVENTO DEGLI USA NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.L’INTENTO PROPAGANDISTICO PERO’ PRESE LA MANO AL REGISTA LA CUI CARRIERA NE RISENTI’.