Fuocoammare

  • Stampa
  • Email
  • [x]
Fuocoammare
  Valutazione film



Dopo aver viaggiato e raccontato il mondo nei suoi precedenti lavori (l'india in Boatman, gli Stati Uniti in Below Sea Level, il Messico in El Sicario Room 164) e dopo aver guardato Roma dalla prospettiva inusuale del Grande Raccordo Anulare in Sacro Gra (premiato nel 2013 con il Leone d'Oro alla Mostra del Cinema di Venezia), Gianfranco Rosi si è trasferito per un anno intero a Lampedusa per raccontare dall'interno la tragedia dei migranti e per capire - da lampedusano - cosa significhi abitare in una terra di confine, in equilibrio tra l'Europa e l'Africa, tra l'innato senso di accoglienza e il rispetto di obblighi e normative europee.
In Fuocoammare Gianfranco Rosi racconta Lampedusa attraverso la storia di Samuele, un dodicenne che va a scuola, ama sparare con la sua fionda e andare a caccia. Preferisce giocare sulla terraferma anche se tutto, attorno a lui, parla di mare e di quelle migliaia di donne, uomini e bambini che quel mare, negli ultimi vent'anni, hanno cercato di attraversarlo - spesso invano - alla ricerca di una vita nuova, migliore. Alla ricerca della libertà.
Il film verrà presentato in anteprima mondiale in Concorso al 66° Festival di Berlino, in programma dall'11 al 21 febbraio 2016.







[x]





[x]

Please publish modules in offcanvas position.