Film Lumière in streaming altadefinizione

Film del 1895

  • Stampa
  • Email
  • [x]
Film Lumière
  Valutazione film



Programma del Grand Café: 1. La sortie dei usines Lumière; 2. La voltige; 3. La piche aux poissons rouges; 4. Le débarquement du Congrès de photographie à Lyon; 5. Les forgerons; 6. Le jardinier (L 'arroseur arrosé); 7. Le repas de Bébé; 8. Le saut à la couverture; 9. La piace des cordelieriers à Lyon; 10. La mer.
A questi 10 film, presentati il 28 dicembre 1895 nel Salon Indien del Grand Café, in Boulevard des Capucines, bisogna aggiungerne alcuni altri che determinarono il successo mondiale del nuovo apparecchio: 11. Partie d'écarté; 12. Barque sortant du port (La sortie du port); 13. Démolition d'un mur; 14, 15, 16, 17. Pompieri. Quasi tutti questi film erano stati realizzati da Louis Lumière nel 1895, a Lione, o a La Ciotat, vicino a Marsiglia, col "Cinematografo" che aveva fatto brevettare il 30 marzo 1895. Esisteva allora un solo apparecchio fabbricato dal meccanico Moisson: una cassetta rettangolare del peso di circa chili che poteva funzionare in qualunque posto. Louis Lumière, che aveva allora 31 anni, si servì di questa macchina da presa portatile come un fotografo dilettante d'allora - e di oggi - riprendendo parenti e amici, bambini, strade, campagne, mare, escursioni, tutto ciò che lo colpiva. La sua ambizione - dichiarò alla fine della sua lunga vita - era di "riprodurre la vita": e fu il primo cineasta in grado di realizzarla. "La natura ripresa dal vivo ", "la vita colta sul fatto" furono le espressioni più spesso usate dai giornalisti e dagli spettatori del 1896-1897. Louis Lumière fissò, dopo il 1920, la data del suo primo film La sortie des usines all'agosto del 1894. Ne esistevano almeno due versioni e fu presentato per la prima volta a Parigi il 22 marzo 1895. Non si può contestare quest'ultima data ma è quasi certo che il film non poté essere realizzato nell'estate del 1894, perché Louis Lumière cominciava soltanto allora a interessarsi di fotografie animate. La versione generalmente nota de La sortie dei usines fu realizzata in un giorno di gran caldo, e fu probabilmente girata nel corso dell'estate 1895. Ne esiste però un'altra versione in cui, alla fine del film, si vedono i padroni uscire dalla fabbrica in una vettura a cavalli. Fu questa versione forse quella presentata il 22 marzo 1895 a Parigi; ma poteva anche essercene una terza, mal riuscita dal punto di vista fotografico e probabilmente smarrita. Il film, ch'era una forma di pubblicità per la più grande fabbrica di materiale fotografico esistente allora in Europa, rappresentò la vita popolare, come Les forgerons. Louis Lumière rappresentò poi le caserme e l'esercito in Séance de voltige e Le saut à la couverture. Ma s'ispirò soprattutto alla vita dei suoi familiari, facoltosi industriali, brava gente fiera del proprio successo alla fine del secolo scorso. In Le repas de Bébé, filmato in primi piani, vediamo suo fratello Auguste infilare cucchiai di pappa in bocca alla figlioletta sotto lo sguardo intenerito della madre. In questo film si notarono molto le foglie sullo sfondo, mosse dal vento. La sortie du port, con l'inquadratura notevolmente costruita, faceva vedere le onde, come La mer che con la sua realtà, colpì profondamente gli spettatori del Grand Café. La bambina di Le repas de Bébé comparve anche ne La péche aux poissons rouges, in cui tentava d'acchiappare dei pesci in un grosso vaso, e suo padre, Auguste Lumière, presiedette alla Démolition d'un mur, che crollava in una nube di polvere e che al Grand Café fu proiettato a rovescio, inaugurando così l'impiego dei trucchi, con una scena in cui il muro sembrava sorgere dal caos. La partie d'écarté era giocata da Antoine Lumière, padre di Louis, dal birraio Winkler, suo suocero, e dal prestigiatore Trewey, che più tardi presentò il Cinematografo a Londra. Intorno a loro si dà da fare il domestico dei Lumière che cerca di creare effetti comici, ma con assai minore successo della birra che spumeggia nei bicchieri dei giocatori. Con Les pompiers, Louis Lumière fece un "documentario", mostrando un incendio, i pompieri che corrono per le strade, dominano le fiamme e compiono un salvataggio. In questi quattro film vediamo gli inizi del montaggio e del "salvataggio all'ultimo momento". Nel campo del "documentario" una semplice scenetta di strada come La place dei cordeliers, fece una grande impressione, anche se inferiore a quella suscitata da L'arrivée du train, in cui Louis Lumière usò la profondità di campo in modo così drammatico che gli spettatori del Grand Café si tirarono indietro sulle seggiole, nel timore di venir schiacciati dalla locomotiva de La Ciotat. Quanto a L'arrivée des congressistes, essa sarebbe stata girata, secondo quanto afferma una rivista dell'epoca, da Auguste Lumière, che tuttavia non ne contestò mai la realizzazione al fratello Louis. L'arroseur arrosé fu una piccola gag comica interpretata da due operai delle "usines Lumière ", Clerc, come giardiniere, e Duval come ragazzo dispettoso.
Da Dizionario dei film, Firenze, Sansoni, 1968


Questo sito offre un semplice servizio di catalogamento. Ogni opera audio visiva elencata in questo sito è inserita in altri siti (Speedvideo (off-line).com, Veoh.com, download ecc..) e quindi non messa da noi. Ogni link ad opere dell’ingegno qui presente è reperibile tramite un qualsiasi motore di ricerca ed inoltre il materiale audio visivo (film in streaming e serie tv) per quanto ci concerne è autorizzato ad essere trasmesso dagli stessi siti che ne mettono a disposizione lo streaming e qualora così non fosse è responsabilità degli stessi siti di streaming cancellare il materiale protetto dalla vigenti norme sul diritto d’autore. Il nostro, in conclusione, è un semplice servizio di catalogamento di link verso materiale audio-visivo che non viola in alcun modo le leggi vigenti del nostro paese. Qualora siate convinti del contrario vi preghiamo di contattarci e di segnalare la legge e il\gli articolo\i secondo i quali il nostro non sarebbe un servizio regolare.