Ejforija

Pasha decide di mettere Vera di fronte alla Verità: le dice che non può più vivere senza guardarla nel modo in cui l’ha guardata per la prima volta poco tempo prima, in occasione di un matrimonio. Vera confessa che anche lei lo ha guardato, senza sapere perché. È accaduto qualcosa di imprevisto, qualcosa che entrambi non avevano mai provato prima…
Ivan Vyrypaev – con Euforija – è alla sua opera prima cinematografica: come commediografo è stato insignito di alcuni dei riconoscimenti più prestigiosi della Russia e l’influenza della cultura sovietica in questo film tragico – epico – profondo – c’è. “Il film non si svolge sullo schermo, ma nello spettatore” spiega l’autore “perché il cinema, come il teatro, sviluppa percezioni emotive”.
Girata nella steppa – in un paesaggio sterminato e straniante – con attori non professionisti che sono minuscoli rispetto alla Natura circostante – Natura sottolineata dalle struggenti ed evocative note di una fisarmonica e di strumenti a fiato e violini – la storia di Paha e Vera è una storia dai tratti universali: l’euforia, infatti, è un sentimento indescrivibile di acuizione dei sensi. Nel film, due persone emotivamente non sviluppate, ricevono il dono di poter provare il potere spirituale dell’amore puro; ma non sono pronte ad affrontarlo perché ai protagonisti nessuno ha mai insegnato ad amare e a essere amati. Ma l’amore, forse, deve essere solo vissuto.

[x]

Pasha decide di mettere Vera di fronte alla Verità: le dice che non può più vivere senza guardarla nel modo in cui l’ha guardata per la prima volta poco tempo prima, in occasione di un matrimonio. Vera confessa che anche lei lo ha guardato, senza sapere perché. È accaduto qualcosa di imprevisto, qualcosa che entrambi non avevano mai provato prima…
Ivan Vyrypaev – con Euforija – è alla sua opera prima cinematografica: come commediografo è stato insignito di alcuni dei riconoscimenti più prestigiosi della Russia e l’influenza della cultura sovietica in questo film tragico – epico – profondo – c’è. “Il film non si svolge sullo schermo, ma nello spettatore” spiega l’autore “perché il cinema, come il teatro, sviluppa percezioni emotive”.
Girata nella steppa – in un paesaggio sterminato e straniante – con attori non professionisti che sono minuscoli rispetto alla Natura circostante – Natura sottolineata dalle struggenti ed evocative note di una fisarmonica e di strumenti a fiato e violini – la storia di Paha e Vera è una storia dai tratti universali: l’euforia, infatti, è un sentimento indescrivibile di acuizione dei sensi. Nel film, due persone emotivamente non sviluppate, ricevono il dono di poter provare il potere spirituale dell’amore puro; ma non sono pronte ad affrontarlo perché ai protagonisti nessuno ha mai insegnato ad amare e a essere amati. Ma l’amore, forse, deve essere solo vissuto.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:



Tipo Server Qualità Lingua Aggiunto
Streaming openload.coHDITARECENTE
Streaming wstreamHDITARECENTE
Streaming nitroflareHDITARECENTE
Streaming uploadgigHDITARECENTE

Lascia un commento